hotela, alzheimer, hotel alzheimer
hotela, alzheimer, hotel alzheimer

 LA METODOLOGIA ASSISTENZIALE                  DI  HOTEL "A"

Il progetto assistenziale, ispirato ai principi internazionali della Gentle Care, si fonda sulla sperimentata metodologia “protesica”, estesa a trecentosessanta gradi nello spazio e nel tempo attraverso le facilitazioni per la fruizione libera e integrale dell’ambiente e la permanente immanenza degli operatori nei vari momenti e fasi della giornata, sia nelle case-cantou, in cui vige un progetto di presa in carico fondato sulle gestualità della vita quotidiana, sia nei diversi atelier e servizi comunitari in cui i residenti potranno impegnare parti della giornata.

Una residenza Alzheimer è semplicemente e provocatoriamente l’applicazione radicale del concetto di “protesi” applicato all’ambiente di vita in ogni momento e frangente della giornata: il tentativo di realizzare una struttura di vita integralmente “protesica”, in cui la presa in carico assistenziale-relazionale sia contestualizzata in un substrato logistico progettato ad hoc perché ogni fase della relazione-ambientale  quotidiana sia di supporto alla libertà, espressività, “normalità” fruitiva della persona con decadimento cognitivo. Una realtà rimodulata  per ricreare condizioni di vita “reale” per persone che la malattia ha spinto alla deriva della “realtà”.

Nelle “case” si condivide la quotidianità domestica, con l’assistenza di operatori qualificati e formati si condividono le piccole mansioni gestionali della casa, si sceglie il menu, si cucina insieme e si consumano i pasti, ci si occupa della lavanderia, dello stiro e del guardaroba, si commentano i fatti del giorno riportati dai giornali o dai notiziari televisivi, come in  una normale casa di famiglia, oppure si esce per frequentare la piazza e fare la spesa del giorno, ci si attarda al  bar o al ristorante con familiari ed amici, ci si occupa delle coltivazioni in serra e dell’accudimento degli animali, si passeggia liberamente negli spazi comuni, ci si ferma a leggere ascoltare musica o si va al cinema…il tutto in piena libertà, sicurezza e protezione, da soli o debitamente accompagnati, secondo desideri, inclinazioni ed abitudini di ognuno.

Avete delle domande?

Per qualunque richiesta siamo a vostra disposizione. Contattateci:

 

345-4670467

melofond@gmail.com

 

Per invio Curriculum Vitae: personale@fondazioneilmelo.it

 

oppure compilate il modulo online.

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© FOND. IL MELO ONLUS- LUIGI FIGINI